Chi crede che il recovery fund sia come la manna che gli ebrei ricevettero nel deserto, non ha capito.

I soldi saranno molto piu’ sottoposti a condizionalità del MES e questo al fine di evitare il più possibile la costruzione di ponti verso il nulla: una specialità italiana. Allora precisiamo i numeri…

  • Solo il 10% dei fondi del Recovery Plan sarà erogato nel 2021 per avviare i primi progetti. Il rimanente 90% sarà invece condizionato al raggiungimento degli obiettivi economici stabiliti in partenza (tra governo e Commissione Ue).
  • L’orizzonte temporale per gli obiettivi da raggiungere è di sei anni, quindi relativamente breve, ma non è chiaro se le nostre amministrazioni saranno in grado di gestire la pressione (o forse sarebbe meglio dire meno male?)
  • Il Mes (che tutti aborriscono) non presenta affatto l’elemento di condizionalità aggravata che è invece nel Recovery Plan. Ne ha in realtà solo una, leggera e quanto mai virtuosa: le risorse (fino a 35 miliardi) devono essere utilizzate solo nel comparto della sanità.
  • Per l’Italia il Piano prevede circa 209 miliardi, di cui 127,4 in prestiti da restituire in rate semestrali a partire dal 2028 e 81,4 in sussidi.
  • La parte di sussidi (81.4 miliardi) non è a fondo perduto: la Ue si indebita raccogliendo risorse dai mercati. Una parte delle risorse è girata come trasferimenti ai singoli paesi, ma alla fine la UE dovrà prima o poi restituire agli investitori internazionali e saranno ovviamente i vari paesi membri, inclusa l’Italia, a farlo attraverso conferimenti al bilancio comune oppure… oppure lo potrà fare la UE istituendo delle tasse comunitarie.  

Renzi potrà parlare per millemila motivi e altrettanti retropensieri, ognuno è libero di immaginare quello che vuole però:

  • che i 209 miliardi vengano gestiti esautorando di fatto il parlamento e il consiglio dei ministri dal potere di controllo, non è una bella cosa.
  • che i servizi segreti dello stato, vengano messi in una fondazione che risponde solo e soltanto al presidente del consiglio, è più brutta ancora.
  • che lo si faccia attraverso una leggina infilata nel recovery di straforo, è un oltraggio al popolo italiano.

Perchè se Renzi dice che piove e fuori piove, Renzi ha ragione! (Ernesto Rossi al confino, lo disse dei fascisti: “Se un fascista dice che piove e fuori piove, ha ragione il fascista”)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.