Questa è l’Italia delle follie politiche: mentre si sequestrano in tutta Italia mascherine senza il marchio CE, il premier a reti unificate annuncia il prezzo imposto di 50 cent. Provvedimento di una demagogia rivoltante.

Non è chiaro a chi dovrebbe imporlo e soprattutto chi dovrebbe vendere al prezzo che dice lui. Fossi un farmacista non terrei niente e tanti saluti.  D’altra parte, prendersela con l’ultima ruota del carro, è come dare l’assalto ai forni durante la peste in Milano

Invece di permettere che sia il mercato stesso a calmierarne il prezzo, si preferisce adottare il sistema del mercato ufficiale a prezzo imposto e del parallelo e nascente mercato nero a prezzo libero.

E mentre il mondo si sta organizzando, l’agenzia delle dogane continua imperterrita a requisire tutto quello che passa dai nostri confini e che cittadini, imprese e media distribuzione, cercano di acquistare sui mercati interazionali, a prezzi ormai sempre più competitivi, per l’aumento esponenziale dell’offerta.

Questa è schizofrenia legislativa acuta con dissociazione della personalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.